Grafico con le entrate nel tempo

ROI

L’importanza del ROI nel digital marketing

In ambito di marketing il ROI indica il ritorno sull’investimento. Si tratta di una metrica essenziale per valutare il ritorno economico generato da una campagna di marketing. Ogni iniziativa di marketing ha un costo iniziale. Per essere sicuri che i costi non siano superiori rispetto ai ricavi è importante sapere quale sia il ROI.

Saperlo valutare consente di capire quali siano le strategie di marketing più efficaci e di agire di conseguenza.

Come viene valutato?

Questo parametro viene valutato in percentuale. Si calcola sottraendo il costo della campagna al guadagno generato dalla campagna. Se, ad esempio, una campagna ha generato 2000 euro di guadagno con dei costi pari a 1000 euro, significa che il ROI è stato del 100%, visto che è stata prodotto proprio questa percentuale di guadagno rispetto al costo iniziale sostenuto.

Due colleghi valutano i costi e i ricavi

Strumenti per misurarlo

La misura del ROI in digital marketing può essere effettuata utilizzando diversi strumenti e metodologie. Ecco alcuni dei modi più comuni per calcolare il ROI:

  1. Tracciamento delle conversioni. Utilizzando un software di analisi web, come Google Analytics, è possibile tracciare le azioni dei visitatori sul sito web, come ad esempio gli acquisti, le registrazioni o le richieste di preventivo. Grazie alla lettura e all’analisi di questi dati si possono evidenziare eventuali criticità e punti che possono essere ottimizzati per rendere il CTR migliore.
  2. Calcolo manuale. Come abbiamo spiegato, la formula per capire a quanto ammonta il ROI è: entrate generate dalla campagna-costo della campagna / costo della campagna. Il calcolo manuale può essere effettuato solamente in alcuni casi, quando la strategia di marketing scelta è facilmente misurabile in termini di durata e di conversioni. D’altra parte, qualsiasi tipologia di marketing può essere valutata in termini di ROI. La difficoltà sta proprio nello stabilire quali sono i parametri chiave per la valutazione del successo della campagna.
  3. Strumenti di marketing automation. Esistono delle piattaforme di marketing come HubSpot o Marketo specialmente ideate per calcolare il ROI delle campagne. Queste piattaforme possono essere integrate con altre fonti di dati provenienti da un sistema CRM, per ottenere un punteggio ancora più preciso.

Le sfide nel calcolo del ROI

Calcolare il ROI non è un’operazione così semplice come sembra. Una prima difficoltà è proprio legata alla definizione esatta di costi e guadagni. Quando c’è una spesa concreta e tangibile, questo non è un problema. Ma in altri casi questo passaggio può risultare complesso soprattutto quando si tratta di dare un valore a costi quali il tempo degli impiegati o alle spese generali dell’azienda.

Il tempo di conversione è un’altra delle difficoltà più comuni nel calcolo del ROI, soprattutto quando il tempo tra l’esposizione a una campagna pubblicitaria e la conversione è piuttosto lungo.

In ultimo, c’è da menzionare il fatto che alcune conversioni possono essere influenzate da più di una fonte o campagne pubblicitarie. In questo caso si parla di multi-touch attribution, dove diversi punti del funnel di vendita possono giocare un ruolo cruciale e diventa difficile attribuire correttamente il credito per la conversione a una tipologia specifica di campagna pubblicitaria.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

blank

Appassionati di web marketing e SEO dal 2002 aiutiamo le aziende a crescere nei motori di ricerca. Nasciamo come Consulenti SEO a Foggia per poi espandere e rivolgerci a tutto il territorio Nazionale e Internazionale.

Non esitare a contattarci per ricevere maggiori informazioni sui nostri servizi.

Email: info@posizioneuno.it