Scritta snippet

Snippet

Snippet: brevi anteprime per attirare visitatori

Più spesso di quanto crediamo ci imbattiamo negli snippet. Ogni volta che effettuiamo una ricerca su Google, infatti, sotto ogni risultato di ricerca si può visualizzare uno snippet, che è un frammento di contenuto estratto dalla pagina principale. Offre pertanto una sorta di anteprima sul contenuto e può essere determinante per spingere l’utente a cliccare o meno sul quel risultato.

Solitamente lo snippet comprende il titolo della pagina (indicato come “title tag“), una breve descrizione del contenuto (noto come “meta description“) e l’URL della pagina stessa.

Importanza dello snippet in una strategia di marketing

Grazie agli snippet ben strutturati e ottimizzati si possono ottenere diversi benefici in ottica di digital marketing. Vediamone alcuni:

Miglioramento del tasso di clic (CTR)

come accennato, lo snippet è un’anteprima di quello che l’utente troverà all’interno del nostro sito. Se la nostra descrizione sarà accurata e accattivante, potrebbe spingere un numero maggiore di utenti a fare clic sulla nostra pagina piuttosto che su un’altra.

Ottimizzazione SEO

Per lo stesso motivo che abbiamo menzionato in precedenza, sarà più facile portare più visitatori in maniera organica e, di conseguenza, migliorare il miglioramento in ottica SEO, spingendo il sito più in alto nella pagina dei risultati di ricerca.

Connessione tra SERP, Marketing, e SEO

Featured snippet

Si tratta di uno snippet speciale che occupa la cosiddetta “posizione zero”, l’anteprima speciale che appare più in alto nella SERP e proposta dai motori di ricerca come risposta ideale alla query di ricerca.

Come Ottimizzare gli Snippet?

Ci sono dei metodi per ottimizzare al meglio gli snippet consentendogli di sprigionare tutto il loro potere. Innanzitutto bisogna scegliere con cura le parole chiave rilevanti nei titoli e nella descrizione per attirare il pubblico di riferimento.

La descrizione dovrebbe essere concisa e accattivante, in grado di catturare l’attenzione e di offrire un quadro completo in merito al valore del contenuto. A tal proposito, l’utilizzo di dati strutturati può venire in aiuto, rendendo lo snippet ancora più informativo e completo.

Quali tipi esistono?

Esistono sostanzialmente 3 tipologie di snippet. Finora abbiamo parlato delle brevi descrizioni contenenti semplicemente del testo. Parliamo pertanto di text snippet. Nel caso in cui non ci occuperemo di scrivere noi questo messaggio di testo, Google ci assegnerà in automatico una parte del nostro contenuto ritenuta rilevante.

Esistono inoltre i “video snippet” e i “list e tabel snippet”. I primi sono composti da video rilevanti, laddove Google (o un altro motore di ricerca) reputa che sia questa la risposta più pertinente alla ricerca dell’utente. I list e table snippet mettono invece in primo piano una lista o una tabella contenente le informazioni necessarie in risposta alla query.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

blank

Appassionati di web marketing e SEO dal 2002 aiutiamo le aziende a crescere nei motori di ricerca. Nasciamo come Consulenti SEO a Foggia per poi espandere e rivolgerci a tutto il territorio Nazionale e Internazionale.

Non esitare a contattarci per ricevere maggiori informazioni sui nostri servizi.

Email: info@posizioneuno.it