PosizioneUNO

Analytics

Analytics

Con questo termine ci si riferisce all’analisi di alcuni dati legati al comportamento dei visitatori su un sito web. L’analisi di un sito web comporta il monitoraggio dei dati sul modo in cui gli utenti si relazionano con un sito web, con la finalità di apportare ulteriori modifiche a quest’ultimo per scopi di marketing.

Tra gli obiettivi che si possono perseguire grazie all’analisi di un sito ci sono: maggior numero di visitatori, fidelizzazione dei clienti, aumento delle vendite, etc.

Cosa si può capire grazie all’analisi

Le informazioni che si ottengono grazie ad un’analisi accurata sono estremamente preziose. Vediamone alcune:

  • Permette di valutare quale target di utenti è potenzialmente più interessato al settore specifico.
  • Capire quali sono i prodotti/servizi di maggiore successo.
  • Prevedere nuovi trend e tendenze per potersi muovere di conseguenza.
  • Capire quali sono le aree geografiche dove c’è una risposta migliore.
  • Valutare l’andamento di una campagna di marketing ed apportare le dovute modifiche per migliorarne le performance.

Step per l’analisi

Gli step per un analisi web sono diversi.

  • Stabilire gli obiettivi. L’analista deve avere chiari in mente quali sono gli obiettivi che si vogliono raggiungere grazie alla sua analisi. In base a questi potrà scegliere di concentrare la sua attenzione su alcune metriche piuttosto che su altre.
  • Raccolta dei dati. Questa è la fase più “tecnica”, in quanto bisogna prendere nota dei dati più rilevanti. Parliamo di report dei visitatori, risultati organici, PPC, prospetti sulle pagine più visitate, canali di provenienza del traffico, e così via.
  • Elaborazione dei dati. A questo punto bisogna trasformare i freddi numeri in informazioni fruibili per il responsabile marketing. Quali sono le conclusioni a cui si è giunti dopo la raccolta dei dati? Quali sono le tendenze evidenziate dai clienti? Come queste informazioni possono essere utili per settare la prossima campagna di marketing?
  • Identificare i KPI (Key Performance Indicator). I KPI sono delle metriche misurabili e concrete per valutare il comportamento degli utenti sul sito web. Indicano, ad esempio, se si tratta di un utente che ha visitato il sito una sola volta, qual è la query che lo ha portato su una determinata pagina, insieme ad altri aspetti legati alla conversione.
  • Stabilire una strategia. In base agli obiettivi ed al budget a disposizione, si utilizzano le informazioni provenienti dai dati per stilare ed attuare una strategia di marketing mirata.
  • Monitoraggio della strategia. Grazie ad alcune semplici verifiche, come il test A/B, si può stimare l’effettiva efficacia di una modalità operativa rispetto ad un’altra. Si può, ad esempio, valutare la risposta del pubblico a due contenuti diversi per comprendere quale dei due sia più funzionale agli obiettivi prefissi.

Google Analytics

Esistono diversi tools utili per effettuare un’analisi web completa. Tra questi il più utilizzato è Google Analytics. Questo strumento, messo a disposizione dal più importante motore di ricerca in assoluto, fornisce numerosi dati, tra cui il numero dei visitatori, il tempo di visita su una pagina, la provenienza geografica e se si tratta di un visitatore abituale o meno.

In un mercato dove la concorrenza si fa sempre più stringente, un’azienda che vuole emergere non può più prescindere da un buon lavoro di analisi.

 


			

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Appassionati di web marketing e SEO dal 2002 aiutiamo le aziende a crescere nei motori di ricerca. Nasciamo come Consulenti SEO a Foggia per poi espandere e rivolgerci a tutto il territorio Nazionale e Internazionale.

Non esitare a contattarci per ricevere maggiori informazioni sui nostri servizi.

Email: info@posizioneuno.it